Anatomia del Piede

Il piede è costituito da 26 ossa, più altre 2 se si comprendono i sesamoidi.
7 nel tarso con: astragalo, calcagno, scafoide, 1°, 2° e 3° cuneiforme, cuboide.
5 nel mesopiede con i metatarsi.
14 nelle falangi, cioè le dita.

I muscoli

1) Muscoli dorsali, tra cui il muscolo estensore breve delle dita
2) Muscoli plantari

I muscoli plantari si suddividono in 3 tipologie:

  • Muscoli plantari mediali:
    muscolo abduttore dell’alluce
    muscolo flessore breve dell’alluce
    muscolo adduttore dell’alluce
  • Muscoli plantari laterali:
    muscolo abduttore del 5° dito
    muscolo flessore breve del 5° dito
    muscolo opponente del 5° dito
  • Muscoli plantari intermedi:    
    muscolo flessore breve delle dita
    muscolo quadrato della pianta
    muscoli lombricali (sono 4)
    muscoli interossei (sono 7)

Tipi di piede

Piede Egizio – L’alluce è più lungo del 2° dito
Piede Greco – Il 2° dito è più lungo dell’alluce
Piede Romano – L’alluce e il 2° dito hanno la stessa lunghezza

Nomenclatura

L’unico dito con un nome di uso diffuso è l’alluce, le altre dita sono numerate, pertanto dopo l’alluce si avrà il 2°, 3°, 4° e 5° dito. Oppure, possiamo trovare la nomenclatura meno diffusa: dopo l’alluce avremo l’illice, il trillice, il pondolo e il minolo.

Patologie dei piedi più diffuse

Alluce valgo
Alluce rigido
Sesamoidite
Metatarsalgia
Dita a martello
Neuroma di Morton
Fascite plantare
Spina calcaneare
Tendinite
Tallonite
Borsite

Anche la morfologia del piede incide sul corretto appoggio e sulla deambulazione. Quindi, i piedi patologici possono essere: piatti, ipercavi o equini. A livello di piani, possiamo rilevare le pronazioni e le supinazioni eccessive del retropiede, i valgismi ed i varismi delle ginocchia, le dismetrie. Altri fattori concorrono: traumi, distorsioni, operazioni chirurgiche, lesioni legamentose, gotta, artrite reumatoide, diabete, sindrome di Haglund e infine peso, età, attività lavorativa e sportiva.