Tipologie di plantari su misura

Tipologie di plantari su misura

Possiamo identificare sei tipologie di plantari su misura, suddivise in questo modo a seconda della patologia trattata, dell’utilizzo, della calzatura abbinata e dell’età.

Plantare correttivo

I plantari correttivi sono prescritti per bambini dai 3 anni sino all’età adolescenziale (massimo 18). Prevengono e correggono patologie e disturbi quali il piede piatto, l’intrarotazione, valgismo e supinazioni, talloniti, tendiniti, eccetera.

Plantare sportivo

Il plantare sportivo previene e allevia traumatismi, tendinopatie, supinazioni e pronazioni del piede piatto o ipertonico.
Inoltre, migliora le performance sportive distribuendo meglio i carichi e sfruttando al massimo le potenzialità del piede.
Infine, aiuta la fase defaticante post-sportiva.
I materiali utilizzati sono ad alta comprimibilità e memoria, come per esempio Eva Memory Foam, Nora e Lattice.

Plantare ortopedico

Viene utilizzato per le patologie e i disturbi del piede e degli arti inferiori più diffusi:

Plantare diabetico e per piede reumatico

In aggiunta a essere utili per tutte le patologie precedentemente menzionate, prevengono inoltre le ulcerazioni da sovraccarico, le ipersensibilità e le infiammazioni, grazie ai materiali utilizzati.
Perciò, devono essere di ultima generazione, ad altissima compatibilità e a grande ritorno, morbidi e termoformabili, come PPT, Latex, Multiform, Nora, Diapod.

Plantare angiologico o flebologico

Aiuta la funzionalità della pompa di ritorno ed è consigliato nei casi di insufficienza venosa e linfatica (gonfiore, gambe pesanti, crampi) e durante la gravidanza.
Realizzato in fibra, lattice, Plastazote e capretto.

Plantare post-operatorio

Consigliamo il plantare post-operatorio in caso di protesi di ginocchio, anca o tibio-tarsica. Spesso, come conseguenza di tali interventi, insorgono dismetrie degli arti inferiori o supinazioni o pronazioni dei piedi:  i plantari servono a migliorare la parte riabilitativa e funzionale dell’arto e dell’organismo intero.

Pertanto, dopo un intervento chirurgico, è ideale la realizzazione di plantari mirati, naturalmente a seguito di una valutazione podologica e posturale da parte di uno specialista.

2 commenti
  1. sabrina
    sabrina dice:

    Ho sentito parlare anche di emodinamici flebologici e penso siano gli stessi descritti da voi sotto la voce flebologici e poi un modello detto ERGONOMICO cioè mi hanno detto vanno alla causa della disfunzione lavorando anche sulla postura. Cosa mi dite di questo modello e di che materiale viene fatto? Grazie molte.

    Rispondi
    • Fisiopodos
      Fisiopodos dice:

      Buongiorno,
      ognuno dei nostri plantari su misura comprende intrinsecamente, al proprio interno, diverse caratteristiche: è biomeccanico, posturale, propriocettivo ed ergonomico. Progetto e realizzazione si basano sulla nostra valutazione podologica e posturale completa, che studia non soltanto l’appoggio dei piedi ma proprio la postura in senso globale. I materiali interni e di ricopertura non sono predefiniti, bensì vengono scelti e personalizzati per ogni persona sulla base di quello che viene rilevato durante l’esame: problematiche e patologie, attività svolta, calzature utilizzate, peso, sudorazione e altre variabili.
      Alla nostra pagina contatti, trova tutti i centri dove è possibile sottoporsi a una valutazione, oltre ai recapiti che può utilizzare per chiederci ulteriori informazioni.
      Grazie a lei dell’interesse dimostrato e buona giornata!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 Copyright – Fisiopodos. P.Iva 11103190960 – Sito creato da Marketing Medico